Vaccinazione per cani e gatti

Richiedi un appuntamento


Accetto trattamento privacy secondo Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 - Accetto informativa trattamento dati (Art. 13 Reg. 2016/679

*campi obbligatori

Vaccinazione per cani e gatti, oggi è la norma per tutti gli animali domestici

 

Questi sono oggi a tutti gli effetti componenti del nucleo familiare, e come tali la famiglia se ne prende cura.

 

L’argomento vaccinazione per cani e gatti è stato recentemente oggetto di dibattito, tra sostenitori accaniti di una profilassi molto “serrata” e chi invece sostiene l’inutilità totale dello strumento

Uno strumento di fondamentale importanza

Per Animal Doctor è dunque importante ribadire che la vaccinazione per cani e gatti è uno strumento importantissimo per salvaguardare la salute e il benessere degli animali domestici. La scienza veterinaria ha fatto in tal senso dei passi da gigante negli ultimi anni, come è dimostrato dal fatto che la vita media di cani e gatti si è notevolmente allungata.

 

L’iter della vaccinazione per cani e gatti può differenziarsi notevolmente a seconda delle caratteristiche dell’animale, del suo stile di vita, dell’area geografica e così via. Esiste comunque un ceppo per così dire universale, a cui tutti gli animali devono essere sottoposti, indipendentemente dalle loro caratteristiche individuali.

 

Le vaccinazioni indispensabili sono ad esempio per il cane quella contro il cimurro e la parvovirosi; mentre per il gatto quella per la rinotracheite, la calicivirosi e la gastroenterite virale (riunite in un’unica iniezione definita trivalente).

Controlli e vaccinazioni specifiche

Nel caso in cui si parli invece di animali che vivono all’aperto, a questa vaccinazione per cani e gatti devono aggiungersene altre, come quelle per la clamidiosi e la leucemia felina.

 

Secondo la legge nessuna vaccinazione per cani e gatti è obbligatoria, ma sta ovviamente alla coscienza del proprietario salvaguardare la salute del suo animale. L’unica eccezione, e solo nel caso di viaggi all’estero, vale per la vaccinazione antirabbica.

L’antirabbica cane protegge dal contagio di una malattia mortale non solo per l’animale stesso, ma anche per l’uomo. Il contagio è inoltre relativamente facile, di conseguenza diventa fondamentale proteggere il proprio cane nel momento in cui si intraprende un viaggio in un paese in cui, a differenza dell’Italia, la malattia non è stata ancora debellata.

 

Una profilassi per cani e gatti che né fa parte dell’iter, né è obbligatoriamente prevista dalla legge ma è comunque effettuata, è la profilassi per la filariosi. Per fortuna, infatti, i proprietari di animali sono oggi ben coscienti della pericolosità di questa malattia e provvedono a scongiurare questo pericolo.

La filariosi è una malattia potenzialmente mortale il cui vettore è la zanzara: tramite un morso di questo insetto, le larve del parassita vanno a depositarsi vicino a cuore e polmoni, con conseguenze gravissime per l’apparato cardiocircolatorio e respiratorio.